Tag Archives: improvvisazione poetica

Telo bianco e demoni

25 Giu

S’agita il telo bianco
ma non è il vento –
sono anonimi demoni
di scuro vestiti
s’aggirano nei borghi
e paesi piccoli
si nascondono
dietro tende e panni stesi
e s’agitano
in una loro danza
che ha uno scopo
un linguaggio
un senso –
le ombre sul telo
ti sbeffeggiano
perché tu quel linguaggio
non lo sai
non lo capisci
perché
non sai niente
del mondo di qua
e di quello di là

Lascia che accada

14 Giu

Lascia che accada
che le cose si incrocino
saltino dall’una all’altra
che si uniscano
tra bianco e azzurro
nell’immortalità delle nuvole
che proteggono e squarciano
che sia grigio o bianco
mai nero –
fatti cambiare forma
dal demiurgo vento _
piccola vaga
presto si sfalderà
senza fare ombra
ad alberi, zucchine e mandorli –
qui non rumori ma suoni
e una vaga malinconia che forse è fame

 

Da bambini

4 Giu

Da bambini
come fossero proiettili
dall’uno all’altro

Il vaso di ortensie

30 Mag

C’è un vaso di ortensie –
il vaso è verde per via del muschio e dell’umidità 
bisognerebbe pulirlo
per renderlo più bello –
bello = pulito, allora?
bisognerebbe saperlo

cut up (da due poesie improvvisate)

25 Mag

 

Sì corro
mobilità di sangue
non siamo genealogia
nelle brughiere ereditate –
però abbiamo alberi
freschi nel vento

loro prima le ho molti amate
aridità di cuore borghese

selvatichezza

6 Mag

 

Amo le gazze
perché son ladre
e i corvi
perché son neri e gracchiano-
e amo gli avvoltoi
perché son goffi e mangiano gli avanzi
e amo le iene e come ridono
e i leoni per come guardano
e quando hanno fame-
e amo i pulcini-
qualcuno li maltratta
e loro se ne stupiscono-
e amo i cani
per gli occhi amorevoli-
amo la natura
bella e anche matrigna-
Gary Snyder
poeta, ecologista, buddista
l’ama più di me
la chiama wilderness,
selvatichezza-
la mia la sento
ma la vorrei di più

Una visione

20 Apr

Barche immense
mare
oceano

San Francisco –
le barche si alzano in volo
raggiungono il cielo –
grosse corde
le tengono salde -sicure
poi
di corsa
tornano giù
con pochi schizzi –
io dal molo le guardo
estasiata –
ce n’è una però
che non vuole volare –
c’è dentro
una ragazzina
voglio tornare a casa
dice

 

Perso e ritrovato

26 Mar

Cos’hai perso?
e si guarda intorno –
gli ubriachi nei film americani
non trovano il buco della chiave
l’hanno perso –
hanno perso una buona occasione
per entrare in una casa
ma forse non ci riescono
perché non è la loro –
non è la loro vera casa –
qualcuno oggi ha parlato
di cosa sia una casa
anzi una mamma
la casa come mamma –
così ha parlato qualcuno oggi

Cose lente

15 Mar

E’ il tempo
delle cose lente –

senza ansia di incontri 
e cose da dire

Ora in giardino

12 Mar

Ora in giardino –
suoni
non rumori

bootblog

giochi di parole

L'Orto di Rosanna

Diritti D’autore In breve: potete citare senza alterare, senza fini commerciali e riportando la fonte.

Chic After Fifty

Il fashion blog di Anna da Re

Convenzionali

Vediamo un po'...

Paolo Ferrucci

Analyst and Writer

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Traduco Canzoni.

Portiamo parole straniere ad orecchie italiane. Un album per ogni post. Qualsiasi genere, anche quelli che non vi piacciono. Tradotti bene eh, mica con Google Translate. Per cercarle c'è un bel link là sopra, che qua non mi fa mettere una ceppa.

Gesù per atei

Il blog personale di don Fabrizio Centofanti

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

D.O.

Bio: ci sto lavorando

Tuffi

Una rivista che ti porta in profondità

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Remo Bassini

altriappunti

wwayne

Just another WordPress.com site

Giuseppe Genna

scrittore in Milano, Mondo