Archivio | improvvisazione di prosa dalla parola mandavo RSS feed for this section

Improvvisazione di prosa spontanea sulla parola mandavo

13 Apr

Mandavo a casa soldi ogni volta che ne raccoglievo un pò. Anche solo 10, 15 euro. Li mettevo in una busta e li mandavo a Milano. Mia madre ci faceva la spesa per un giorno, anche due. Pasta al pomodoro, un pò di verdura, un filo d’olio, una mela. Io vivo per strada e mi piace. Bevo quello che mi offrono i miei amici della piazza. Prostituirsi no, me lo chiedono, quelli della galleria. Quelli degli uffici. Mi offrono anche 50 euro. Non voglio, preferisco le monetine. Sono carina, anche se so di alcool dalla testa ai piedi. Ho i miei due cani. Mi danno le monetine. Io ci compro i croccantini petr i cani. Mi piace stare in strada. D’inverno mi faccio ospitare da qualcuno in cambio di un pò di cibo. Ho un divano e ci dormo con i miei cani. Chi è più felice di me? D’estate si dorme fuori. A casa non ci torno. Adesso mia madre si è sposata. Non c’è più neanche la mia stanza.

Annunci
Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Remo Bassini

ALTRI APPUNTI

wwayne

Just another WordPress.com site

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

F.L.A.C.O.N.S. 2.0_

Moved to www.sergiomauri.info

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura

OH!PEN

we produce stories. LA-ROME-NYC

HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

gilamagency

giovanni lamanna agenzia letteraria

archiviomauriziospatola

Pubblicazioni ed eventi sulle nuove esperienze poetico-artistiche

sarmizegetusa

un blog di vanni santoni

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Cadillac

La famosa rivista letteraria

Seventy Sex

Make love, not war, dicevamo. Lo dico ancora.