Archivio | improvvisazione poetica RSS feed for this section

Il 13 Gennaio 1968 Johnny Cash tenne due concerti nella prigione di Folsom; ascoltandone uno ho scritto questa poesia: I’ m Johnny Cash!….

18 Gen

 

Difficile immaginare
la prigione di Folsom,
non bastano le fotografie-
mancano gli odori,
i sapori
il caldo e il freddo
l’umidità di 2000 respiri-
lo scalpiccio di 4000 scarpe-
e il grattarsi il collo
di un bel po’ di mani,
e altrettanti a tirar su col naso,
e il profumo di uno
e la brillantina di un altro-
e com’é la voce che dice “ho sete”?
e quella che dice “esco tra 10 anni”?
e quella che dice “ lo rifarei”?
e quella che dice “ ho scritto una canzone”?
e quella che dice “ son due mesi che non viene qui”?-
e i pensieri?
Come immaginare
i loro 2000 cervelli
e coscienze animate
da amori, desideri,
pentimenti, odi, noia,
rimorsi e ambizioni?-
e come immaginare il mal di denti di uno
e la gastrite di un altro?
E come immaginare il sentirsi rinchiuso
mentre Johnny il tuo idolo
é lì davanti a te-
e poi però, lui uscirà
dalla stessa porta
da cui è entrato
3 o 4 o5 ore fa
e non 15 o 20 anni fa?
Come immaginarlo?

Annunci

Essere visti

6 Ott

Essere visti
è più che essere amati –
essere visti

è essere riconosciuti
tra la folla
per strada
tra la folla dei “contatti” –
essere visti, riconosciuti
si può solo di persona –
essere amati capita
essere voluti bene di più
essere visti
riconosciuti
quasi mai

Alla mostra di Pistoletto a Venezia

1 Set

Anni ’60
le strade
la bellezza degli stracci

di strada in strada
e potevi essere
un artista davvero
oppure no
potevi far finta
di essere qualunque cosa
e inventarti qualunque cosa
ma Pistoletto 
si è inventato un’arte
che diverte e dura –
gentili guardiane della mostra
hanno risposto alle nostre domande
e chiesto
se la mostra ci era piaciuta
meravigliosa
ho scritto 
nel grande libro delle visite –
bellissimo il video 
degli anni ’60 sull’arte povera
per le strade 
sporca di polvere e vernici
gente che si muove
facendo boccacce
rinnegando
l’oggetto opera d’arte
a favore 
dell’accadere per strada
fra la gente –
erano quegli anni…
ma la gentile guardiana della mostra
mi ha assicurato
che lui, Pistoletto
è ancora fedele
al suo sessantottesco “Manifesto della collaborazione”.

Cielo d’agosto

11 Ago

Cielo d’agosto-
mutevole

spaventoso
e fondo

Traduco Canzoni.

Portiamo parole straniere ad orecchie italiane. Un album per ogni post. Qualsiasi genere, anche quelli che non vi piacciono. Tradotti bene eh, mica con Google Translate. Per cercarle c'è un bel link là sopra, che qua non mi fa mettere una ceppa.

Antonio Russo De Vivo

Editor & Consulente editoriale.

gesuperatei.wordpress.com/

omelie e riflessioni in tempo di crisi al Santuario del Divino Amore

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

D.O.

Bio: ci sto lavorando

Tuffi

Una rivista che ti porta in profondità

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Remo Bassini

ALTRI APPUNTI

wwayne

Just another WordPress.com site

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

F.L.A.C.O.N.S. 2.0_

Moved to www.sergiomauri.info

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura