Archive | ottobre, 2012

Ci sono visi

31 Ott

Ci sono visi

 Ci sono visi
storie
periodi
che si vorrebbero eterni
che fossero l’eccezione
che “vive” in un Bardo Infinito di Bellezza
dove certe scene
certi periodi
certi occhi
rimangono per sempre
nell’età più bella –
è un Bardo
dove non si invecchia e non si muore
e chi ancora vive
lo sa che c’è questo strano luogo
che è fatto di vite passate –
così che si sappia
che Jack e Allen
e Neal e Lenore
si guardano
e sono guardati
dagli occhi amorosi
dello Specchio Eterno

Bruma al mattino

25 Ott

Bruma al mattino –
invece d’ alberi
intravedo castelli

Un cane biondo e magro

23 Ott

Devo essere stata un cane, un tempo
come quello biondo, magro
senza collare
senza guinzaglio
che andava dietro al giovane padrone
che con braccia al cielo e bocca storta
avanzava a gran passi per la strada –
e questo cane biondo lo seguiva
voltava quando voltava il padrone
ma era disorientato
o forse preoccupato
come solo i cani sanno esserlo –
l’ho guardato
e poi distolto lo sguardo per la pena –
e ho pensato:
dovevo essere un cane un tempo
di quelli abbandonati
o con padroni indifferenti
perché mi sento sempre una di loro –
nella prossima vita magari sarò un lupo selvatico
o un cane molto amato
in un bel prato amico

Alberi spogli

18 Ott

Alberi spogli
e di corteccia
nudi

Immagine

Tibet, Una civiltà ferita, dibattito a Treviso

17 Ott

A volte

16 Ott

A volte
a mettersi a meditare
sembra di correre un pericolo
come andare in un posto nero
dove l’infelicità è di casa –
è il dolore
che si fa stomaco
e occhi pesanti
e questo vecchio maglione
con cui ho ripreso a scaldarmi

Presentazione a Bologna il 20 Ottobre del mio romanzo Il bardo psichedelico di Neal

10 Ott

 

 

http://www.galleriatedofra.it/

 

E

www.vololiberoedizioni.it

 

PRESENTANO

IL BARDO PSICHEDELICO DI NEAL

Romanzo immaginario su un istante

di Dianella Bardelli.

 

http://www.vololiberoedizioni.it/v2/?sect=libri&itemId=933

 

 

 

 

Un excursus sulla letteratura beat americana in un romanzo che ha per protagonista Neal Cassady, una delle figure centrali del movimento.

Reading con l’autrice la bolognese

 

DIANELLA BARDELLI

Con l’amichevole presenza e complicità del giornalista e scrittore

GIANNI DE MARTINO

 

La presentazione avverrà nell’ambito di

NUTRIMENTI TERRESTI

Esposizione personale della pittrice

WANDA BENATTI

 

SABATO 20 OTTOBRE

Ore 18,00

TEDOFRA ARTGALLERY

Via delle Belle Arti 50

BOLOGNA

INFORMAZIONI tel. 3347266681   info@galleriatedofra.it

 

L’autrice trae spunto per il suo romanzo dalle ultime ore di Neal Cassady. Immagina il suo ultimo viaggio tra visioni, pensieri e ricordi. Neal si ritrova nello stadio intermedio tra la morte e la rinascita: il suo Bardo. Il deserto del Messico si colora, si trasfigura e si anima di incontri… Jack Kerouac e Allen Ginsberg, arrivano nel deserto di Neal a bordo dell’autobus psichedelico di Ken Kesey, invitano Neal a salire e a ripartire con loro ma lui rifiuta. Un romanzo psichedelico. denso ,poetico e musicale., con illustrazioni di Matteo Guarnaccia. Neal Cassady, grazie a Jack Kerouac ed al suo libro On the Road (Sulla strada), è stato uno dei simboli della Beat generation. Infatti sotto il nome di fantasia di Dean Moriarty si celava proprio Neal che ispirò a Kerouac anche un altro lavoro, Visioni di Cody.

L’autrice è disponibile per interviste ed incontri.

Se interessati contattare lo scrivente ufficio stampa

Dianella Bardelli: Nata a Livorno nel 1947, ma da sempre a Bologna per molti anni ha insegnato Lettere presso l’Istituto Tecnico Industriale Aldini Valeriani della città emiliana. Accanto alla sua attività di scrittrice guida corsi di Scrittura Creativa secondo il Metodo della poesia e prosa spontanea; ha una vera passione per la letteratura della beat generation e considera suoi maestri: Jack Kerouac e Allen Ginsberg. Ha pubblicato: Vado a caccia di sguardi (2008 Raffaelli) Vicini ma da lontano (2009 Giraldi), I pesci altruisti (2011 Giraldi).

Gianni De Martino: Nel 1967 è vissuto a Milano tra i fondatori della mitica rivista “Mondo Beat“, di cui è stato caporedattore. Dopo aver viaggiato per alcuni anni tra il Marocco e l’ India, ora vive e lavora a Milano come giornalista, consulente editoriale e saggista. Direttore di “Mandala. Quaderni d’oriente e d’occidente” e collaboratore delle riviste “Pianeta fresco“, “Alfabeta“, “L’erba voglio“, “Il piccolo Hans”, “Panta”, “Altrove“, “Il Mattino” ed altri quotidiani e riviste, ha curato, tra l’altro, il Saggio sulla transe di Georges Lapassade ( Feltrinelli, 1980; Apogeo, 1997); La cultura dell’harem di Malek Chebel ( Bollati Boringhieri, 2000); L’interprete delle passioni di Ibn ‘Arabi ( in collaborazione con Roberto Rossi Testi, Apogeo, 2008). E’ autore di numerosi libri. I più recenti sono: I Capelloni (Castelvecchi, 1997), Odori (Apogeo, 1998, 2006), Hotel Oasis(Mondadori 1988; Zoe 2001), Arabi e noi (in collaborazione con Vincenzo Patanè, DeriveApprodi, 2002); Viaggi e profumi (in collaborazione con Luigi Cristiano, Apogeo, 2007); Capelloni & Ninfette ( Costa & Nolan, 2008).
http://www.giannidemartino.it/?page_id=672


 

 

Ufficio Stampa Vololibero Edizioni

www.vololiberoedizioni.it

Luca Trambusti

 

Cell 335 28 10 65   Uff 02 89 45 98 92

E-Mail: luca.trambusti@gmail.com

www.lucatrambusti.it 

 

 
wwayne

Just another WordPress.com site

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

F.L.A.C.O.N.S. 2.0_

Moved to www.sergiomauri.info

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura

OH!PEN

we produce stories. LA-ROME-NYC

HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

gilamagency

giovanni lamanna agenzia letteraria

archiviomauriziospatola

Pubblicazioni ed eventi sulle nuove esperienze poetico-artistiche

sarmizegetusa

un blog di vanni santoni

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Cadillac

La famosa rivista letteraria

Seventy Sex

Make love, not war, dicevamo. Lo dico ancora.

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

eleonorabagarotti

I Don't Need To Fight To Prove I'm Right. I Don't Need To Be Forgiven

Reading of Matt. Grunge Poems.

Tra il Bene e il Male, ho scelto Te.