Archivio | Improvvisazioni poetiche RSS feed for this section

Hospice

10 Ott

Lui ce l’ha
molto, tanto

con il mondo 
che gli ha buttato addosso
questa cosa qui –
e allora prende a forchettate
la confezione di pasticcini
ma lo fa con la forchetta di plastica
che non fora l’involucro trasparente –
allora noi gli diamo un coltello
e lui lo fa

Annunci

In bicicletta

25 Ago

Odor d’afa
d’erba ammuffita
d’acqua stagnante –

un orto abbandonato 
una siepe secca
tanti piccoli aironi bianchi
nel campo d’erba medica
che poco cresce
e le tortore
sempre tu-tu-tu

Poesie maremmane 2017

2 Ago

Parco dell’Uccellina

L’arsura
è una nebbia sottile –

vela la mandria
nel campo grande

Spiaggia Le Marze (Grosseto)

Dopo le sei di sera
l’orizzonte

è una sola nube
rossa trasparente chiara
come di incendio domato –
di lato la spiaggia
è aria spumosa d’alte onde –
un’afa di nebbia
come a Copacabana
dove non son mai stata
 

Quando le fotografie erano pezzi di carta

10 Lug

Quando le fotografie erano pezzi di carta
potevi toccare

perfino accarezzare quei volti
quei gesti
scrutarli
cercarne il segreto –
erano oggetti
erano materia
che pesa e si degrada –
ora le guardi sul computer
sullo smartphone –
sono più belle
ma non hanno vita
sono figure virtuali
non ti appartengono
galleggiano
in questo assurdo
astratto etere
non stanno in un cassetto
non esistono

Ancora sulla voce di Bob Dylan

1 Lug

Da giovane  Dylan
emozionava –

ora commuove

E Kerouac cercava Dio ovunque

21 Mag

E Kerouac cercava Dio ovunque
nell’alcool che beveva
e nella figlia identica a lui
che si era rifiutato di riconoscere –
lo cercava nella strada
nelle facce, nei corpi, negli autobus
nelle case, nei campi, nelle industrie
e lungo le ferrovie –
la strada fu il suo sentiero
il suo pellegrinaggio senza santuario
la strada era il suo Mandala
c’era lui, c’era Neal che era la vita in sè
e c’era Dio
che Jack non riuscì mai a vedere

In autobus

4 Mag

Fuori dal finestrino
l’indifferenza
del mio sguardo sul mondo –
poi
l’occhio cade
spontaneamente
(spontaneamente è importante)
in alto
verso le foglioline
d’un albero
da poco nate –
nel loro splendore
ai raggi scarsi di sole
ho visto
sentito
qualcosa –
che mi ha detto 
fuggevolmente:
oltre questo
c’è altro
oltre, dietro
in alto
qualcosa di santo

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Remo Bassini

ALTRI APPUNTI

wwayne

Just another WordPress.com site

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

F.L.A.C.O.N.S. 2.0_

Moved to www.sergiomauri.info

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura

OH!PEN

we produce stories. LA-ROME-NYC

HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

gilamagency

giovanni lamanna agenzia letteraria

archiviomauriziospatola

Pubblicazioni ed eventi sulle nuove esperienze poetico-artistiche

sarmizegetusa

un blog di vanni santoni

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Cadillac

La famosa rivista letteraria

Seventy Sex

Make love, not war, dicevamo. Lo dico ancora.