Archivio | giugno, 2012

A volte

29 Giu

A volte perdo la fede
che in me si chiama speranza –
poi basta la voce di R.
e la ritrovo

La gazza

26 Giu

Qualcosa di carne e sangue
sull’asfalto assolato del mattino –
la gazza affamata e stanca se lo mangia –

mi farò cremare
nessuno mi mangerà pezzo a pezzo –
coscienza mia vola!

Quella scala di legno nel bosco

25 Giu

Bisogna stare attenti
si può cadere –
saprai rialzarti?
no, meglio stare molto attenti –
non rischiare
come con la canoa
meglio non rischiare
meglio non rovesciarsi –
saprai risalirci?
e nella mente
saprai avventurarti?
meglio non rischiare
se poi non ritorni? –
ritorni dove?
al punto di prima-
di prima?
quale punto di prima?
allora è meglio non rischiare
abbandonare
l’avventura della mente –
rimanere
nella propria incertezza, incompletezza
nel proprio sicuro niente –
non sono il seme
che se lo porta il vento
qui e là
qui dove si vive e si germoglia
là dove si secca e si muore –
sono la spiga
che sta sempre lì
dove l’hanno messa
fino alla fine –
quale fine?
della vita
quale vita?
quella di tutti
quella della Legge che fa finire le cose –
Sì, c’è una Legge
che fa finire le cose
e non sei tu –
e comunque nella scala di legno
c’è qualcosa
c’è qualcosa
che la fa contemplare
ma non so cosa-
come contemplare il nulla

Nel prato

20 Giu

Piccolo non si riposa –
non c’è più –
grossa saltella
giallo vola, non va piano –
cercano, fuggono
soprattutto fuggono
mi toccano
mi girano intorno
sono il loro grande fiore
da annusare
pizzicare
che ha tanto buon sangue da succhiare –
i cani invece giocano
ansimano
guardano –
la tortora passa
nell’erba una formica nella sua foresta –
il cane piccolo ha paura
e tenero si avvicina
la mosca mi accarezza, mi fa il solletico –
animali che si scacciano…
una farfalla immensa irrompe
in tutta questa normalità –
come ieri
che mi è successa una cosa che non so dire –
“guarda”, mi ha detto
mostrandomi l’insetto
color turchese morto stecchito,
non era minaccioso il tono
era riferito al colore così bello
così strano –
per me era la Verità
che mi metteva brutalmente sotto il naso –
ho avuto paura
ho detto “no, no”

Il 19 alla libreria Modoinfoshop di Bologna presentazione del mio romanzo Il Bardo psichedelico di Neal

13 Giu

Martedì 19 Giugno alla libreria Modoinfoshop di Bologna, in via Mascarella 24/b alle ore 19 presenterò il mio romanzo: “Il Bardo psichedelico di Neal” Il romanzo trae spunto dalle ultime ore di Neal Cassady. Immagina il suo ultimo viaggio tra visioni, pensieri e ricordi. Neal si ritrova nello stadio intermedio tra la morte e la rinascita: il suo Bardo. Il deserto del Messico si colora, si trasfigura e si anima di incontri Sarà presente con le sue osservazioni sulla beat generation e sul romanzo lo scrittore Mauro Baldrati autore di “La città nera” (Perdisa editore) Accompagnamento musicale al sax di Antonio Sovrani http://www.modoinfoshop.com/

 http://www.vololiberoedizioni.it/v2/?sect=autori&autId=968

 http://www.linkedin.com/pub/dianella-bardelli/45/71b/584

Petali del melograno

11 Giu

Sparsi sull’erba
sono come lacrime rosse
però di gioia
o ali inutili di farfalle
che hanno preso
un volo più alto
e le hanno lasciate a noi
per ricordo –
ronzano le api
intorno ai fiori –
il melograno è grande
cresciuto in mezzo al vento
che soffia oggi intorno a lui e a noi –
sul quaderno  si è posato un  petalo
non vuole essere dimenticato
buttatto via
insieme a quelli già pronti in un angolo –
lo metto tra due pagine
come si faceva un tempo
in quel tempo antico
quando si nutriva la nostalgia
coi petali caduti –
è strano il fiore del melograno
quando ha perso i petali
che sono sempre sei

Ho visto una lucertola

8 Giu

Ho visto una lucertola –
masticava un insetto
una mosca credo –
masticava
come fa il gatto
come fa Kia
come fan tutti insomma –
santità dell’essere

Remo Bassini

ALTRI APPUNTI

wwayne

Just another WordPress.com site

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

F.L.A.C.O.N.S. 2.0_

Moved to www.sergiomauri.info

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura

OH!PEN

we produce stories. LA-ROME-NYC

HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

gilamagency

giovanni lamanna agenzia letteraria

archiviomauriziospatola

Pubblicazioni ed eventi sulle nuove esperienze poetico-artistiche

sarmizegetusa

un blog di vanni santoni

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Cadillac

La famosa rivista letteraria

Seventy Sex

Make love, not war, dicevamo. Lo dico ancora.

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

eleonorabagarotti

I Don't Need To Fight To Prove I'm Right. I Don't Need To Be Forgiven