Tag Archives: cani

L’amore per un cane

2 Giu

Amavo i tuoi denti gialli
il tuo sguardo opaco
il tuo salire le scale
lento, impacciato
stanco –
ti amavo proprio perché eri vecchia
vedevo in te
la tua fanciullezza
e giovinezza –
quando correvi
dietro alle lepri
e tornavi senza fiato –
amavo
che non ce la facevi più a correre
a saltare
che no abbaiavi nenche più –
amavo
che fino ll’ultimo
stavi sotto la pioggia
e ti piaceva il freddo –
eri giovane in questo
più di quando
il corpo era stato sano
scattante, agile –
sotto la pioggia stavi
e ti piaceva così tanto il pane

Ascoltando Vasco in macchina

21 Mag

E in macchina
ascoltando Vasco
che è il più grande
ora che non è più tanto giovane –
mi commuovo
pensando a quello che mi ha detto
A.R.
che è bene voler bene a un cane
agli animali
e alla natuta
che questo ci addrestra alla compassione –
 e mi commuovo
pensando al mio vecchio cane
che non c’è più
e mi commuovo pensando
a quanto sono amabili i vecchi
e gli infermi
e mi commuovo
pensando al nostro nuovo piccolo cane
e a come è davvero piccolo
e indifeso e quindi dolce –
e mi commuovo di tutto…
e mi commuovo adocchiando
il cielo di maggio
e mi commuovo…

Si gioca con Tara

2 Mag

Si gioca con Tara
lei morde
mani, pantaloni e piedi –
sta all’ombra ora
sotto le sedie vicino al canneto
e la sera scruta l’aria
e guarda l’orozzonte
come facevi tu

La prima volta delle cose

24 Apr

Il cucciolo
alza lo sguardo
vede volar la tortora –
se ne stupisce
e per un lungo attimo
n è incantato

Due cani

17 Apr

Guardo le sue linee sinuose
il cane di razza che sarà-
e rimpiango
le tue gambe tozze

Quello che

2 Apr

Quello che fa soffrire
( insieme a tutto il resto:
ricordi e  sguardi e invecchiare insieme)
quando il tuo cane muore
è che verso i cani non ci sono
rancori – recriminazioni
e ”  tu mi hai fatto” e ” tu mi hai detto” –
loro, i cani,
sanno solo dare, dare
e solo amore

Un cane biondo e magro

23 Ott

Devo essere stata un cane, un tempo
come quello biondo, magro
senza collare
senza guinzaglio
che andava dietro al giovane padrone
che con braccia al cielo e bocca storta
avanzava a gran passi per la strada –
e questo cane biondo lo seguiva
voltava quando voltava il padrone
ma era disorientato
o forse preoccupato
come solo i cani sanno esserlo –
l’ho guardato
e poi distolto lo sguardo per la pena –
e ho pensato:
dovevo essere un cane un tempo
di quelli abbandonati
o con padroni indifferenti
perché mi sento sempre una di loro –
nella prossima vita magari sarò un lupo selvatico
o un cane molto amato
in un bel prato amico

bootblog

giochi di parole

L'Orto di Rosanna

Diritti D’autore In breve: potete citare senza alterare, senza fini commerciali e riportando la fonte.

Chic After Fifty

Il fashion blog di Anna da Re

Convenzionali

Vediamo un po'...

Paolo Ferrucci

Analyst and Writer

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Traduco Canzoni.

Portiamo parole straniere ad orecchie italiane. Un album per ogni post. Qualsiasi genere, anche quelli che non vi piacciono. Tradotti bene eh, mica con Google Translate. Per cercarle c'è un bel link là sopra, che qua non mi fa mettere una ceppa.

Gesù per atei

Il blog personale di don Fabrizio Centofanti

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

D.O.

Bio: ci sto lavorando

Tuffi

Una rivista che ti porta in profondità

PARLA DELLA RUSSIA

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Remo Bassini

altriappunti

wwayne

Just another WordPress.com site

Giuseppe Genna

scrittore in Milano, Mondo