Archivio | marzo, 2012

oggi

5 Mar

Davanti al cimitero del mio paese
che sembra una villa palladiana
o giù di lì
che da lontano ha una grande entrata
per cavali e cocchi…
qui davanti
nella mia mente flash di vita mia
parole di vita mia-
ci sono ad esempio
piccole cose insopportabili da fare
soprattutto le telefonate –
vorresti permetterti qualche debolezza
che qualcuni le facesse per te –
non è possibile
nessuno capisce mai
questo desiderio di debolezza
nelle persone indipendenti –
e accanto a questo un flash antico –
vestita da ufficiale tipo’800
divisa bianca
in una gran villa a carnevale-
secoli d’altre mie vite fa-
volevo piacere
c’era R.R.
che faceva l’annoiato
lui neanche mi guardò
e neanche gli altri –
ma c’era dentro me
quel non piacermi
che doveva fare un cattivo
psicologico odore
di giovane che non si ama-
questo è un flash doloroso
come quello del non potersi
mai permettere debolezze
perché si è persone indipendenti
e così si è sempre soli-
e poi poco dopo
quando la favola durata qualche anno
mostrava sotto lo strato di zucchero
il topo di fogna del dolore
a Berlino –
almeno allora città orrenda-
guardavo uomini per piacere loro
ma il mio sguardo doveva essere
orrendo come la loro città
e così distoglievano lo sguardo-
così poi di dolore in dolore
un’ultima scena che non racconto
mi ha portato a simpatizzare
con quei monaci e monache tibetani
d’amaranto e rosso vestiti
che ridono sempre
eppure laggiù in Tibet
si fanno bruciare
pur di gridare
un’ultima parola di libertà

Annunci

Di Lucio Dalla ho pensato

2 Mar

Di Lucio Dalla ho pensato…
pensavo in auto
tornando
dal mio pomeriggio in hospice
dove in quasi tutte le camere
si ascoltavano le sue canzoni
per via delle Tv accese –
di lui ho pensato
di me ho pensato
delle persone ammalate
che ho incontrato oggi ho pensato…
 e poi ancora di lui ho pensato
e quindi di noi –
di lui
che per me è come
uno morto giovane
perché lo penso
che ha vissuto molto
probabilmente intensamente –
e quindi di tutti noi
ho pensato
ch è più bello ( non meglio)
che è più bello
vivere intensamente
che a lungo
a lungo
trascinando i piedi
per il mondo

Paolo Ferrucci

Analyst and Writer

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

Traduco Canzoni.

Portiamo parole straniere ad orecchie italiane. Un album per ogni post. Qualsiasi genere, anche quelli che non vi piacciono. Tradotti bene eh, mica con Google Translate. Per cercarle c'è un bel link là sopra, che qua non mi fa mettere una ceppa.

Antonio Russo De Vivo

Editor & Consulente editoriale.

Gesù per atei

Il blog personale di don Fabrizio Centofanti

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

D.O.

Bio: ci sto lavorando

Tuffi

Una rivista che ti porta in profondità

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Remo Bassini

altriappunti

wwayne

Just another WordPress.com site

Giuseppe Genna

scrittore in Milano, Mondo

Solo libri belli

Leggo. È come una malattia. (Agota Kristof)

8th of May

wild cats walk longer

la vie en beige

la periferia dello spirito

Versodove

rivista di letteratura